Viking sword Spada vichinga documentary

The Viking sword, has something mysterious, ancestral, a sort of pagan power, while in fact the Vikings were the people most feared throughout Europe.

The Vikings have always been considered the barbarians, and certainly, their ways of doing things were not nice, but if we study well their ancestral culture, we can understand that the Vikings were not just brutes, but also very smart traders, in addition to being skilled sailors and they had become too technically advanced, given their swords..
viking sword original
Viking sword original
The Viking sword was the main type of sword used in North Western Europe during the Viking Age. Although called "Viking sword", this style of sword was not exclusively limited to Vikings and was used by other people.


Morphology

  • It was a development of the Roman spatha, evolving out of the Migration Period sword in the 8th century, and into the classical knightly sword in the 11th century with the emergence of larger cross-guards. Of particular note is the "Ulfberht" subset, which used steel of higher purity and carbon content than its peers in the region and was possibly imported in ingot form from the middle or far east.
  • Blade length varied from 28 to 33 inches.
  • Early examples have single, deep, wide fullers running the full length of the blade.
  • Later examples have multiple narrow fullers.
    viking sword historical
    Viking sword historical
  • A fuller reduces the weight of the blade without compromising the strength. This weight reduction would allow the wielder to swing faster and harder strokes. Additionally, to be more useful against chain mail, the end of the blade was more tapered than its predecessors.
  • All have short single-handed hilts with pyramid, lobed or cocked-hat style pommels. Pommels were made of iron and were heavier than on the earlier Migration Period sword. They started to act as a counterweight to the blade.



La spada vichinga, ha un qualcosa di misterioso, di ancestrale, una sorta di potenza pagana, al tempo infatti i vichinghi era il popolo più temuto in tutta l'Europa.

viking swords online
Viking swords online
I Vichinghi sono sempre stati considerati dei barbari, e sicuramente, i loro modi di fare non erano gentili, ma se Noi studiamo bene la loro ancestrale cultura, possiamo capire che i vichinghi, non erano solo dei bruti, ma anche dei commercianti molto intelligenti, oltre ad essere degli abili navigatori.


La spada vichinga è un tipo di spatha sviluppatasi dalla spada del periodo delle migrazioni intorno all'VIII secolo. Funse da archetipo per la spada della cavalleria medievale con lo sviluppo delle grandi else cruciformi e, nonostante il nome, non fu arma esclusiva dei Vichinghi, bensì si diffuse in tutta Europa durante l'epoca vichinga.

Storia :

  • Durante l'epoca vichinga, le spade divennero leggermente più lunghe fino a raggiungere i 93 centimetri. 
  • Queste lame avevano profonde scanalature su tutta la loro lunghezza, e impugnature ad una mano che spesso esibivano un terminale a cappello. 
  • Le punte erano usate per incrementare potenza e flessibilità della spada, riducendone contemporaneamente il peso
  • Questa leggerezza e flessibilità permetteva a chi la usava di operare più velocemente e con colpi più duri mentre, nel contempo, permetteva alla spada di piegarsi senza rompersi al contatto con le ossa. 
  • In tutta Europa, tra il 700 ed il 1000, si potevano trovare queste spade e piccole varianti. 
  • Solo i più ricchi Vichinghi goðar, jarl e a volte alcuni uomini liberi usavano spade, mentre tutti gli altri usavano solitamente asce e lance.
  • Nel periodo normanno le lame si allungarono fino a un metro, e l'impugnatura si modificò in maniera radicale. 
  • Il pomello terminale prese la forma a disco attaccato "di lato" all'impugnatura in ferro. Inoltre la guardia dell'elsa divenne più grande, a partire da quella quasi inesistente che l'aveva preceduta.
  • Spada (periodo delle migrazioni)
  • Spada di Cawood
  • Spada di Sæbø

Commenti