22 apr 2013

Filled Under: , , , ,

Guerra alla droga: 50.000 vittime in Messico

C'é una guerra di cui difficilmente si sente parlare: fu iniziata da Bush (padre) in America, ma si sa, che per la politica americana esportare una guerra è più facile che in Italia trovare un Bar aperto, quindi gli Americani pensarono bene di portare questa guerra contro la droga direttamente nel paese da cui questa droga confluiva in USA: il Messico.
Il problema è che in Messico migliaia di persone vivono con il traffico di droga; il paese non è certo ricco e i guadagni sicuri e facili che da decenni si fanno con l'esportazione di marijuana prima e cocaina poi, per passare all'eroina, guadagni che vengono dal ricchissimo mercato della droga illegale statunitense sono ormai diventati parte integrante dell' economia del paese a sud degli States.


Guerra alla droga in Messico
Guerra alla droga in Messico
Ora le cose sembrano pian piano cambiare; in molti Stati che fanno parte degli USA é possibile coltivare marijuana per scopi terapeutici ed anche venderla, questo sta facendo nascere una nuova economia, stavolta legale che molti analisti economici considerano un toccasana in tempo di crisi economica.
Ma vediamo quello che succedeva fino ad un anno fa in Messico.
La Guerra di Droga in Messico ha fatto 50.000 vittime dal 2006 al 2012, in pratica 10.000 morti ammazzati all'anno, quasi 30 morti al giorno ( la popolazione è di 113 milioni) .
Si parla di un giro d'affari che stimato tra i 15 e i 50 Mld $ all'anno, è in pratica il valore del mercato nero americano delle droghe illegali.


Purtroppo in Italia queste notizie arrivano col contagocce, la violenza è arrivata a livelli così incredibili che  gli avversari tra bande: vengono rapiti, torturati, squartati e i cadaveri messi in posti molto visibili, per dare un avvertimento alla banda avversaria, oppure una giornata a Jerez: sul web si trovano video di combattimentiti in piena città che durano decine di minuti con un larghissimo uso di mitragliatrici, in pratica una vera e propria guerra di cui pochissimi organi di stampa italiani si occupano, e a cui, secondo me, non viene dato il giusto peso, solo perchè non calpenstano la Nostra aiuola, Noi siamo più presi a difendere i cani randagi ucraini, ultimamente, e perché la Chiesa Cattolica e le associazioni umanitarie non le sentiamo?...
Cartelli della droga messicani
Cartelli della droga messicani

Queste incredibili cifre sono il risultato della guerra armata contro delle piante che crescono in natura, contro le quali basterebbe fare della prevenzione informativa, per poter in gran parte combatterne il consumo, e quindi la richiesta, ma a chi giova tutto questo?
Lo sapevate che le carceri americane, da quando sono state inasprite le pene per l'uso di sostanze stupefacenti, si sono affollate fino all'inverosimile?
Traffico di droga
Traffico di droga in Messico

Sopra: un'immagine di come funzionano le strade della droga:


  • La cocaina viene dal Sud America
  • L'eroina , e la morfina vengono dalla Cina
  • Le droghe sintetiche si producono direttamente in Messico
  • La marijuana si produce in Messico e proviene anche dagli altri paesi del Sud America

0 commenti: