Nichi Vendola e i Vendolini

Le recenti elezioni del Presidente della Repubblica hanno portato in rilevo un grande strappo all'interno della sinistra italiana.
Alla prima grande prova il Partito Democratico non ha saputo reggere alle divergenze interne, ed ha fallito su tutti i fronti, affossando i suoi candidati prescelti; prima Marini, poi Prodi, fino ad arrivare alla soluzione finale, cioè quella di eleggere il nuovo Presidente degli italiani: Napolitano, che poi era quello vecchio, prima volta nella storia repubblicana che si rielegge lo stesso Presidente della Repubblica.
Nichi Vendola
Nichi Vendola
In molti voleva l'elezione di Rodotà ( membro del PD) e proposto da M5S tramite le cosidette quirinarie.

Ecco che allora Vendola proprio ieri ha detto che andrà all'opposizione, paventando la formazione di una nuova coalizione di sinistra i quali adepti, come già molti dicono, verranno chiamati I Vendolini, proprio come si fa per I Grillini:

Ecco per intero quella che viene ormai considerata la dichiarazione la scissione di Vendola dal PD:
"Un governo di larghe intese sarà il più clamoroso suicidio del centrosinistra. E anche una sciagura per il Paese.

Io vado all'opposizione con l'Italia, con quel paese che vomita quando la politica non è capace di uscire dai propri rituali, dai meccanismi che la uccidono.

Noi dobbiamo costruire per quell'Italia profondamente delusa un nuovo punto di riferimento."
Aggiornamento: i Vendolini non si sono più fatti sentire: che fine avranno fatto?

Voi cosa ne pensate di questa notizia politica?

Commenti