Il Nostro caro Angelo - Battisti - Album 1973

Il Nostro caro Angelo - Battisti - Album 1973
Original Cover
Il mio caro Angelo
1973
Il Nostro caro Angelo é uno degli album di Lucio Battisti più significativi. Era l'epoca in cui Battisti era da poco diventato famoso, e il suo sodalizio con Mogol era al massimo dei livelli espressivi.

Si parte con La collina dei ciliegi, una canzone celeberrima che ci fa planare tra boschi di braccia tese ogni volta che l'ascoltiamo, Noi che non abbiamo più un volto nè un'età ogni volta che ascoltiamo Il Nostro caro Lucio.  Ma é un canto brasilero é invece una canzone molto particolare, come altre di questo album, confermata da La canzone della terra, che possiamo interpretare come l'inizio di quell'introspezione musicale e personale che poi segnò le scelte di vita di Battisti, quando si escluse dalla vita mondana e si barricò in campagna.
Il Nostro caro Angelo chiude il lato A del disco.
Le allettanti promesse é un'altro piccolo capolavoro di Lucio e Rapetti, che annuncia ( chissà quanto consapevolmente) la vita futura dei due gèni, si perché anche Mogol fondamentalmente ha lasciato la vita cittadina per rifugiarsi nelle colline umbre, pure se per aprire una scuola di musica.
In Io gli ho detto no é la musica che ci lascia il ricordo dell'emozione più intensa, come Prendi fra le mani la testa, che come scrive un commentatore su youtube : "queste canzoni sembrano scritte oggi anzi, domani".
Chiude l'album Questo inferno rosa, altro capolavoro del duo Battisti-Mogol, un'abbinamento di una musica molto progressive-rock con un grandissimo crescendo e con un testo che a Noi sembra uno dei migliori dell'intero album. Un marito che anni dopo essersi sposato si accorge di essere intrappolato in un inferno rosa.

Il Nostro caro Angelo - Canzoni dell'album ( ai link i video) :

Lato A


Lato B


Sopra: Il Mio caro Angelo, la canzone che dà
il titolo a questo album di Lucio Battisti.

Commenti