Song of Nun Cristina wins The Voice of Italy

Song of Nun Cristina wins The Voice of Italy
Suor Cristina Scuccia

Suor Cristina Scuccia ha vinto The Voice of Italy 2a edizione.

Questa ragazza siciliana piena di vitalità e con un bèl talento ha incantato non solo il pubblico italiano ma anche quello di tutto il mondo.
Se non è difficile vedere cantare una suora in Chiesa, é molto più difficile veder partecipare una suora ad una trasmissione televisiva popolare come The Voice of Italy.
I più importanti organi di stampa mondiali hanno dato spazio a Suo Cristina, non senza accendere delle grandi polemiche tra chi era a favore e chi era contrario ad una sua presenza in questo spettacolo.

Nun Cristina won The Voice of Italy in 2014.
This Sicilian girl full of vitality and a great musical talent, has charmed not only the Italian public, but also to the whole world.
If it is not difficult to see a singing nun in the Church, it is much more difficult to see a nun take part in a television program popular as The Voice.
The world's most important newspapers, gave large space to Sister Cristina, not without turning on of the great controversy between those who were in favor and who was opposed to her presence in this Tv show.


Suor Cristina ha cantato molte canzoni per vincere The Voice of Italy, quasi tutte delle cover di famose canzoni italiane e straniere. Questa é inedita, ma a Noi non piace molto.
Sister Cristina sang many songs to win The Voice of Italy, almost all of the covers of famous Italian and foreign songs.
This is a new song, written for Her, but we don't love it.

  • Testo Lungo la riva
Lungo la riva io ti vedrò
lungo la riva io ti vedrò
non è lontano il mare già lo so
in qualche modo vi arriverò
e presto lungo la riva io ti vedrò

lungo la strada che va da te
lungo la strada che va da te
s non passa una treno da prendere
ho ancora il fiato per correre
lungo la strada che va da te

lungo la riva io ti vedrò
oh lungo la riva io ti vedrò

se la neve cercherà
di fermarmi non ci riuscirà
sarà il vento a soffiarla via da me

se la nebbia scenderà
sulla terra so che ci sarà
una luce a guidarmi verso te

ora lascio le luci della città
lascio le luci della città
la mia vita al volo comincerà
a all'orizzonte si vedrà
lascio le luci della città

lungo la riva io ti vedrò
non è lontano il mare già lo so
in qualche modo ci arriverò
lungo la riva io ti vedrò

lungo la riva io ti vedrò
oh oh
lungo la riva io ti vedrò
lungo la riva io ti vedrò
  • Lyrics translation Lungo La riva (ALONG THE SHORE)
Along the shore I'll see you
I'll see you along the shore
the sea is not far away already know
in some way, I'll get there
and soon I'll see you along the shore

along the road that goes by you
along the road that goes by you
if you do not pass a train to catch
I still have the breath to run
along the road from you

I'll see you along the shore
oh I'll see you along the shore

if the snow will seek
not be able to stop us
will be the wind to blow it away from me

if the fog will descend
I know that on earth there will be
a light to guide me towards you

I am leaving the city lights
I leave the lights of the city
my life to begin flight
you will see on the horizon
I leave the lights of the city

I'll see you along the shore
the sea is not far away already know
I will get there somehow
I'll see you along the shore

I'll see you along the shore
oh oh
I'll see you along the shore
I'll see you along the shore
Source

Commenti

  1. suora , ti posso dare un consiglio fraterno? se vuoi aiutare gli altri vai a lavorare . produci arrabbattati, soffri per il cibo , soffri per lo sfratto. ci sono dei buoni lavori a Lampedusa per pulire le trace di passaggio degli immigrati. Lascia stare il patreterno e se vuoi ti dico dove devi metterti quell ditino in alto . Lucifero lavoratore

    RispondiElimina
  2. Anonymous dell'8 giugno, sei invidioso e crudele, vittima della tua sofferenza che peggiora sempre di più il tuo animo. Perchè prendertela con una persona che si è impegnata per fare un pò di spettacolo e a suo modo ha cercato di fare del bene? Non per forza occorre soffrire, arrabattarsi, soffrire per il cibo, pulire le tracce degli immigrati. Te lo ha detto mai nessuno che per fare del bene a volte basta un sorriso rivolto ad un poveraccio che incontri per strada? Provaci anche tu, vedrai che il padreterno con quel sorriso aiuterà il poveraccio e anche te, per liberarti dalla schiavitù della cattiveria di te stesso...

    RispondiElimina
  3. ANCHE TE SEI ANONIMO MIO CARO ,IMMAGINO,PRETONZOLO DISOCCUPATO E NULLA FACENTE . VAI ANCHE TU A LAVORAE E COME S.BENEDETTO ORA ET LABORA CHE CI AVETE OTTO I CICISBEI .
    FACILE RICORRERE ALLAE INVOCAZIONI DIVINE QUANDO NON SI è FATTO NULLA NELLA VITA . MAI AVUTO UNA FAMIGLIA, MAI GUADAGNATO UN CENT CON IL SUDORE DELLE MANI . CON LE CHIACCHIERE ARZIGOGOLATE CI AVETE COSTRUITO UN IMPERO CHE DURA DA 2000 ANNI ADESSO BASTA . NON VOGLIAMO NE ALLAH , NE MANITOU, NE GAMESSH E NE CRISTI ANDATE A LAVORARE E QUELLO CHE GUADAGNATE DATELO AI POVERI.... BASTA A WWW.CHIEDERLOALORO... LA SUORA FACESSE LA SUORA MA SENZA SOSTEGNI DALLO STATO ITALIANO E SE NE STESSE IN CONVENTO NON A FARE LA DIVA CHE E' PECCATO DI PRESUNZIONEDI ORGOGLIO. vE NE DOVETE ANNA'
    IO MI RICORDO CARO FRATELLO IN CRISTO CHE TUOI ESIMI COLLEGHI MI HANNO SEMPRE MESSO LE MANI ADDOSSO, COSA CHE PERSONE SIA PURE OMOSESSUALI ON L'HANNO MAI FATTO . VI PIACCIONO I RAGAZZINI NE'? LUCIFERO LAVORATORE

    RispondiElimina

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.