25 set 2017

Filled Under:

La Bufala dei soldi scomparsi degli SMS per i terremotati

Ancora una bufala sulle offerte in SMS per il terremoto, stavolta diffusa da quasi tutto il mainstream dei giornali, radio e TV italiane.
Il sindaco di Amatrice, Pirozzi, durante un convegno del centro destra, ha detto che "I soldi degli SMS offerti dagli italiani per i terremotati sono spariti", poi però si è corretto dicendo " I soldi di questi SMS sono stati spesi male e non sono mai arrivati ad Amatrice".

Dove sono i soldi degli SMS che gli italiani hanno versato per aiutare i terremotati?

I soldi che gli italiani versano in SMS quando ci sono delle catastrofi vanno alla Protezione Civile in un fondo.
Questi soldi, una volta finita l'emergenza, vanno per la ricostruzione, di solito la ricostruzione di opere pubbliche di fondamentale importanza, quali strade, scuole, ospedali, municipi, ecc.

La Bufala dei soldi scomparsi degli SMS per i terremotati

In questo particolare caso, cioè il terremoto del centro Italia del 2016/2017 , i soldi sono stati così distribuiti:

  • I presidenti della 4 regioni coinvolte hanno eletto degli esperti.
  • Questi esperti si sono riuniti ed hanno deciso quali fossero i lavori da fare
  • Questi esperti hanno deciso di ricostruire scuole ed edifici di interesse pubblico in una decina dei quasi 200 comuni coinvolti nel terremoto.

Perchè i soldi degli SMS solidali non vengono dati direttamente ai cittadini colpiti dal terremoto?

Perchè sarebbe impossibile.
Con quale criterio bisognerebbe distribuirli?
I 34 milioni raccolti ( 29 dagli SMS il resto tramite altri canali) divisi il numero dei cittadini abitanti nel cratere sarebbero un'inezia, circa 50 euro a testa e non servirebbero praticamente a niente.
In questo modo invece, si finanziano progetti tangibili
Castelluccio di Norcia e terremoto
Terremoto in Italia

0 commenti:

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.