05 apr 2013

Filled Under: ,

Taxes in Italy: higher than during Roman Empire

Nuova quota record per le tasse in Italia: siamo arrivati al 52%, secondo i dati Istat, dati del 4° trimestre del 2012.
E' curioso notare che una tassazione così alta non c'era nemmeno durante l'Impero Romano, o meglio, all'inizio della costituzione dell'Impero era di circa il 30%, ma aumentò negli anni , a causa sopratutto del grande numero di uomini in armi ( 500.000), secondo alcuni storici questo fu uno dei fattori del declino dell'Impero Romano ( le tasse arrivarono al 50% del PIL)
roman empire
Roman Empire
The tax burden in Italy, and flies in the fourth quarter of 2012 touches the 52%, a record with a jump of 1.5 percentage points compared to the same period last year.
In an average year, more records, came instead to 44% (up 1.4 points year on year).
The notes to the ISTAT (Italian Institute of Public statistic) in the quarterly income statement of the Public Administration.
During the Roman Empire the taxes were lower, the Roman provinces were charging 20-30% tax.
When the tax surged, up to 50% of GDP, it was because Rome had 500,000 soldiers, and was also a factor the economic decline of the Roman Empire.

2 commenti:

  1. Altro che 52%! Per i redditi bassi e per chi vive di espedienti, con le bollette ed i beni di prima necessità, la percentuale supera il 100%.
    Per cui si è costretti sempre più verso un funesto orizzonte di malaffare e criminalità, grazie a certi sedicenti tutori della legalità che, vivendo da nababbi pensano di combattere l'evasione incrementando il già imponente esercito di cacciatori a caccia di evasori, aggravando così il peso fiscale.
    ---- Piero Paris

    RispondiElimina

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.