23 mag 2013

Filled Under:

Londra: i cacciatori di teste del XXI° secolo

Un'episodio che ha dell'incredibile ieri a Londra, come in un reale film horror di zombie.
Due uomini neri, che parlavano un perfetto inglese erano fuori di una caserma di soldati britannici, hanno aspettato che uno di loro uscisse con la macchina, lo hanno speronato, accoltellato, tagliato la testa con una mannaia da macellaio e lasciato il cadavere in mezzo alla strada.


londra cacciatori di teste
Il sospetto tagliatore di teste intervistato in TV
Hanno aspettato e chiesto a dei passanti di fargli delle foto vicino al loro macabro trofeo di caccia. Gli uomini hanno inneggiato ad Allah mentre eseguivano questo efferato omicidio ( dei testimoni hanno detto che si sono avventati sul corpo cercando di squartarlo con i coltelli) , e ad una telecamera hanno detto che hanno compiuto questo gesto perchè il governo inglese ha mandato le sue truppe nei paesi arabi , e si è scusato in quanto " mi scuso per le donne hanno visto questo - puntualizzando  che - nei paesi arabi questa violenza è quotidiana".
Sono rimasti tranquilli fini all'arrivo della Polizia, quando gli si sono scagliati contro armati di coltelli e pistole, sono stati feriti prima di essere arrestati.
La comunità islamica di Londra ha condannato senza se e senza ma questo attentato, ma lo stesso capo della Polizia ha posto il problema che di fronte ad attentati come questi una prevenzione è quasi impossibile.
Update: i tagliatori di teste sono inglesi
  1. Michael Adebowale, 22 anni, di Greenwich, sudest di Londra. 
  2. Michael Adebolajo, 28 anni, originario di Romford, nell'Essex, ha studiato all'università londinese di Greenwich.

7 commenti:

Ferruccio Gianola ha detto...

qui non si capisce più dove sta il concetto dei quindici minuti di fama

Massy Biagio ha detto...

Già non so quale reale motivo abbia spinto questi 2 a fare una cosa del genere. Terrorismo? Sicuramente, da quello che hanno detto ma anche sicuramente follia. Non ho mai sentito che dei terroristi aspettino la Polizia per scagliarcisi contro, bohhhhhhh

Massimo Viriglio ha detto...

io non ho più parole... se questo é lo scotto dell'integrazione mi stanno venendo certi dubbi e mi crolla il mondo addosso... questo non ha nulla a che fare con la religione o senso di appartenenza questa é solo crudeltà e inciviltà alla stato puro... io direi solo a quell'essere che brandisce la falce ed il coltello "sei un essere immondo..."

Massy Biagio ha detto...

beh sì, bisognerà saperne di più, secondo me è un atto da fuori di testa più che da terroristi. sembra che erano 2 nigeriani.

Massimo Viriglio ha detto...

mi sembra che nel giudicare il fatto fossero lucidissimi... non sono pazzi, sono fanatici e terroristi, erano pure già segnalati, il fatto, come da loro parole, nel loro paese é normale tagliare le teste... giudicate voi...

Massy Biagio ha detto...

No, non c'entra niente l'integrazione: sono nati in inghilterra e una ha fatto pure l'università...

Anonymous ha detto...

Sparategli...

Prima uno.... E poi l'altro...

E avanti il prossimo...
Vediamo chi si stufa prima...