I frati mafiosi siciliani del convento di Mazzarino (video)

I frati mafiosi siciliani del convento di Mazzarino
I frati di Mazzarino
al processo a Messina
L'Italia é piena di storie interessanti, storie misteriose in cui troppo spesso compaiono protagonisti istituzionali: a volte lo Stato come nel Caso Ustica, a volte il Vaticano come nel Caso Calvi.
Eccone uno molto particolare, accaduto all'inizio degli anni '60, un caso giudiziario molto famoso all'epoca ma di cui oggi se ne sta perdendo la memoria.
Nel 1960 4 frati francescani del convento di Mazzarino vennero arrestati, accusati di estorsioni, violenze e soprusi.
Nel 1956 un frate venne ucciso, all'interno del convento da 2 colpi di lupara, ma le indagini non portarono a niente.
Un altro omicidio poco tempo dopo, a causa di un'estorsione non andata a buon fine.

Nel 1962 iniziò il processo dei frati, che spaccò in 2 l'Italia.
La difesa dei frati si basava sulla tesi che erano innocenti, in quanto costretti a fare estorsioni da De bartolo, il giardiniere del convento e poi suicida in carcere ( prima del processo)..
I frati furono assolti in primo grado, ma colpevoli in secondo grado, la Cassazione annulla e si rifà il processo a Perugia, corte di appello che condanna i fraticelli al carcere.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Biden Nomina una Transgender Rachel Levine Segretario alla Salute

Il presidente eletto Joe Biden ha chiamato il segretario alla salute della Pennsylvania Rachel Levine come suo assistente segretario alla sa...