Investimenti Sicuri consigli degli esperti per il 2019

Dove e come si possono fare investimenti sicuri in questo periodo? Cosa consigliano gli esperti i borse mondiale e finanza?

Avere cura dei Nostri risparmi ed investimenti, è un obbligo morale, otre che materiale, che in questo inizio 2017 è andato sempre più complicandosi.

I motivi sono vari, ma il primo è la crisi del settore bancario e finanziario. E' la crisi più grave perchè ora tutta l'economia mondiale si regge sul settore finanziario, essendo quello più remunerativo di tutti.

Il piccolo risparmiatore si deve quindi inventare piccolo investitore, perchè poi le leggi cambiano e ora se affidiamo tutti i Nostri soldi ad una banca e questa fallisce, poi rischiamo di rimetterci tutti i sacrifici di una vita.

Dove investire soldi in modo sicuro oggi, significa però prendere molto poco di interessi e dividendi.

Nel 2017 il costo del denaro è diventato così basso che molti stati stanno dando obbligazioni statali a tasso negativo, una cosa che non è mai successo prima, nella storia della finanza.

Investimenti Sicuri consigli degli esperti per il 2019

Investimenti sicuri, i consigli degli esperti:

  1. Approfondimenti

Novità TARI Tassa sui rifiuti 2019

Novità TARI, tassa sui rifiuti: la TARI è la tassa sui rifiuti che deve essere pagata da chiunque possieda un'abitazione o un locale scoperto, ad esempio un garage, e sia in grado di produrre rifiuti.
La Tari viene pagata anche dalle imprese, in quanto sono anch'esse in grado di produrre rifiuti e il servizio di raccolta e smaltimento è diretto anche verso le aziende e tutti i servizi commerciali.
Le maggiori novità dell'imposta riguardano le modalità di calcolo, le nuove agevolazioni che sono previste e le possibili esenzioni.
Queste novità stanno facendo, però, emergere alcuni dubbi molto significativi che possono essere parzialmente risolte attraverso la lettura di questo articolo, ma molti dubbi possono essere sciolti solo attraverso una revisione completa della norma.

Calcolo dell'imposta TARI la tassa sui rifiuti


La TARI è un'imposta comunale, in questo caso sarà il Comune a determinare le aliquote del servizio offerto e a poterle, quindi, modificare.
Concretamente il calcolo dell'imposta avviene considerando alcuni elementi fondamentali.
Questi sono la superficie dell'abitazione, la quantità di rifiuti prodotti, la composizione del nucleo familiare e al costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, che viene fornito e, di conseguenza, pagato dal Comune.
La TARI si distingue in due parti, una parte è considerata a quota fissa e l'altra a quota variabile.
La quota fissa è in relazione ai metri quadri dell'abitazione, per cui non subisce nessuna novità nell'anno in corso.
Invece è la parte variabile che presenta delle sostanziali novità, in quanto viene data la possibilità all'ente di scegliere le aliquote da applicare nel caso di utenze domestiche, ossia le semplici abitazioni, prevedendo dei limiti minimi e massimi. Lo stesso discorso vale per le utenze non domestiche, dove la scelta sarà posta nelle mani del Comune.
La Tari si estende anche a qualsiasi locale non coperto che possa essere presente all'interno delle abitazione, quali ad esempio i garage. Vengono conteggiati anche questi metri quadrati per il calcolo dell'imposta.
Il fatto che venga affidato al Comune la possibilità di prevedere delle differenti aliquota a seconda dell'utenza è una delle maggiori novità proclamate per il 2017 e che valgono, solamente, per l'anno in corso. Salvo successive deroghe.
Grazie a questi fattori l'ente comunale riesce a calcolare l'imposta TARI per ogni cittadino residente all'interno del suo territorio e a prevederne il suo pagamento.

2 Pensionati italiani tra le vittime a Tenerife (Spagna) della palazzina crollata

2 pensionati italiani sono morti a Tenerife per il crollo di una palazzina, un terzo italiano di 28 anni è ferito ma non è grave, queste le...