Passa ai contenuti principali

Maserati 100 Years of History

Maserati 100 years of history
Maserati Ghibli of 60s
Maserati is one of the Italian car brands of luxury.
Known throughout the world, by the time the Maserati brand has had its ups and downs, but it was with the oil crisis of 1973 that this brand seemed to be definitively lost.

Resources only in the early 2000s, thanks to Fiat and Ferrari in particular, which succeeded thanks to its rich clients to revolutionize this brand, sharing the concept that Maserati is a car for many but not for all.
It is often said that the Italian automotive brands are among the most prestigious in the world . Nothing is more true if we consider for example a Maserati , a builder who became famous for his victorious race cars, but also for the elegance and refinement of his style.

MASERATI A6GCS/53 Berlinetta (1954)
MASERATI A6GCS/53 Berlinetta (1954)

Maserati is a brand today in the process of recovery , 

  • thanks to the development of new models that have given new impetus to sales ( new Quattroporte , Ghibli ) , which is preparing to celebrate the 100th year of business, an important milestone for the automaker , matched only by a few other manufacturers ( Aston Martin, Fiat, Alfa Romeo , Rolls -Royce to name a few ) .
The Maserati 8CM (1933)
The Maserati 8CM (1933)

A great time to celebrate

  • Maserati entered the 100th year of its history in December , 2014, during a particularly favorable for the Trident . More than 23,000 orders to date around the world are projecting Maserati into a new dimension . This year Maserati is among the fastest growing brands in the United States and a reality in almost 70 markets throughout the world - from China, which Maserati is the second most important commercial reality in the world.
Maserati Bora (1970)
Maserati Bora (1970)

The Maserati was founded in Bologna 

  • on December 1, 1914 and officially began operations on December 14 of the same year. The heart of the company was then represented by Alfieri Maserati and two of his brothers, Ettore and Ernesto. He was interested in all of the mechanical and loved the speed.
Maserati Ghibli Spyder (1970)
Maserati Ghibli Spyder (1970)
  • Despite the commitment to technical and commercial level, however, they found all the way and the time to get behind the wheel of a racing car in the golden years of racing. A fourth brother, Bindo, joined the company after the death of Alfieri in 1932. It attaches instead to Mario Maserati, still another brother, the creation of the famous Maserati logo, inspired by the Neptune fountain in the historic center of Bologna.
Maserati MC12 (2005)
Maserati MC12 (2005)

Maserati built his first car in 1926. 

  • It was a race car called the Type 26. He made his debut with a win in the Targa Florio that same year. That was the first of an endless string of hits that include two editions of the Indianapolis 500, 9 wins in Formula One and the World Championship of F1 in 1957. In 1947 Maserati amazed the world with its first road car, the A6 GranTurismo. In 1963, with the first generation of the Quattroporte, Maserati created a market segment that did not exist previously, one of the luxury sports sedan.

maserati gran cabrio sport 2012
Maserati Gran Cabrio Sport 2012

Maserati Compie 100 anni.

  • Maserati é uno dei marchi di macchine italiani di eccellenza. Conosciuta in tutto il mondo, con il tempo il marchio Maserati ha avuto i suoi alti e bassi, ma fu con la crisi petrolifera del 1973 che questo marca sembrava definitivamente persa.
  • Risorse solo nei primi anni del 2000 grazie alla Fiat ed in special modo alla Ferrari, che riuscì grazie ai suoi ricchi clienti a rivoluzionare la casa del Tridente, ripartendo dal concetto che Maserati é un'auto per molti, ma non per tutti.

Commenti

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.

Post popolari in questo blog

Septum piercing anello al naso: significato di una moda particolare

Si chiama septum piercing, il piercing al naso, quello che in lingua italiana si chiama anello al naso, tipico delle antiche popolazioni africane e australiane, è diventata una moda, vediamo insieme cosa significa di questo nuovo trend: l'anello al naso o septum piercing in voga specialmente tra le ragazze, ma non disdegnato dai ragazzi.

Septum piercing - anello al naso: cosa significa?
Qual'è il significato di un anello al naso? i significati del Septum o piercing al naso sono molteplici, uno per ogni cultura e uno per ogni periodo storico.
Oggi come oggi, portarlo in Italia significa solo un vezzo, una moda, niente di più, ma andiamo a vedere alcune cose che bisognerebbe sapere riguardo un anello al naso.

L'anello al naso è tipico dei bovini, serviva per prendere i bovini con una corda e condurli dove si voleva, da qui il detto "prendere per il naso", cioè portare a spasso, come si dice a Roma, che nella lingua italiana potremmo dire "prendere in giro"…

Resilienza: significato del Tatuaggio

Anche Gianluca Vacchi ha un tatuaggio con la scritta resilienza, ma cosa significa questa parola? La resilienza indica tutte quelle persone che, nonostante le avversità della vita, non si abbattono e si rialzano anche più forti di prima. Descrive tutte quelle persone che hanno un carattere forte e che sanno fare tesoro delle esperienze negative della vita e sfruttarle a proprio vantaggio. Descrive la capacità di evolvere anche grazie agli eventi negativi.
Il termine ha spopolato grazie all’imprenditore Gianluca Vacchi che tra Facebook e Istagram conta oltre un milione di fan. Vacchi ha tatuato la parola “resilienza” sul proprio corpo e ne ha fatto anche una filosofia di vita. Resilienza significato La resilenza indica la capacità di un corpo di resistere ad eventi che provocano uno choc e di riprendere la sua struttura iniziale. In ambito psicologico indica la capacità di un individuo di superare i momenti dolorosi dell’esistenza e di evolvere, nonostante le avversità.
La resilienz…

20 Lavori Più Pagati Senza Laurea

L'Università  è sopravvalutata? I 20 migliori lavori di pagamento senza laurea
"Devi studiare per ottenere un buon lavoro."
Quella era una frase che mio padre mi picchiava continuamente nella testa più di quanto Lars Ulrich potesse battere sulla sua grancassa. (Nel caso ci sia un gap generazionale, Lars è il batterista del gruppo rock Metallica).
Mentre sono grato di aver seguito il consiglio di mio padre e di aver ottenuto la mia laurea in finanza, un interessante articolo di WalletPop.com ha colto la mia curiosità. L'articolo aveva dato uno sguardo ad alcuni dei lavori più pagati che si potrebbero ottenere senza laurea.


Come evidenziato dal College Board in un recente sondaggio che illustra i cambiamenti nelle tasse scolastiche tra il 2008 e il 2018 e il 2018, le tasse scolastiche sono in costante ascesa. Negli ultimi 10 anni, il costo medio di un diploma privato di 4 anni è aumentato di oltre $ 7000 entro il 2019, forse rendendo l'idea di ottenere quella laure…