Passa ai contenuti principali

First gynecologist in history: Trotula de Ruggiero, an Italian woman

Molti non sanno che intorno all'anno 1.000 a Salerno, Trotula de Ruggiero, una donna proveniente da una famiglia agiata, moglie di un medico, scrisse quello che viene considerato il primo libro sulla ginecologia.

Salerno all'epoca era un importante centro di cultura arabo, ed è qui che si sviluppa la professione e l'arte di questa straordinaria donna italiana, che in pochissimi conoscono ma le cui tesi e studi sulla ginecologia, nonché altri studi che riguardavano le donne, come libri sulla cosmesi e altri 'rimedi' per donne sono rimasti famosi per secoli e sono dei veri e propri baluardi per queste materie.

Il suo libro più importante, tra l'altro insegnava come suturare chirurgicamente il perineo dopo il parto, ha probabilmente salvato la vita di centinaia di migliaia di puerpere lungo la storia, metodi che sono stati adottati in tutta Europa fino al 1.500 quando per la prima volta vennero stampati.

First gynecologist in history: Trotula de Ruggiero, an Italian woman
Trotula
Trotula de Ruggiero, also known by the name of Trottula, was an Italian doctor who, in the eleventh century, worked as part of the medical school of Salerno, and is considered the first gynecologist in history.
She is attributed, though with some controversy, the treatise "De passionibus mulierum ante et post partum," published in print only in 1544, in Strasbourg, in the edition of the late George Krant. The De passionibus marks the birth of obstetrics and gynecology as a medical science. Among the important concepts contained in it, there is the need to surgically suture the perineal lesions.
He was born in Salerno, from the noble family De Ruggiero, famous in his time for having given to Robert Guiscard amount of their money for the construction of the Cathedral of Salerno,
Thanks to its origins, Trotula had the opportunity to undertake advanced studies and medicine.

Greatest Italian people:

Commenti

Post popolari in questo blog

Septum piercing anello al naso: significato di una moda particolare

Si chiama septum piercing, il piercing al naso, quello che in lingua italiana si chiama anello al naso, tipico delle antiche popolazioni africane e australiane, è diventata una moda, vediamo insieme cosa significa di questo nuovo trend: l'anello al naso o septum piercing in voga specialmente tra le ragazze, ma non disdegnato dai ragazzi.

Septum piercing - anello al naso: cosa significa?
Qual'è il significato di un anello al naso? i significati del Septum o piercing al naso sono molteplici, uno per ogni cultura e uno per ogni periodo storico.
Oggi come oggi, portarlo in Italia significa solo un vezzo, una moda, niente di più, ma andiamo a vedere alcune cose che bisognerebbe sapere riguardo un anello al naso.

L'anello al naso è tipico dei bovini, serviva per prendere i bovini con una corda e condurli dove si voleva, da qui il detto "prendere per il naso", cioè portare a spasso, come si dice a Roma, che nella lingua italiana potremmo dire "prendere in giro"…

Resilienza: significato del Tatuaggio

Anche Gianluca Vacchi ha un tatuaggio con la scritta resilienza, ma cosa significa questa parola? La resilienza indica tutte quelle persone che, nonostante le avversità della vita, non si abbattono e si rialzano anche più forti di prima. Descrive tutte quelle persone che hanno un carattere forte e che sanno fare tesoro delle esperienze negative della vita e sfruttarle a proprio vantaggio. Descrive la capacità di evolvere anche grazie agli eventi negativi.
Il termine ha spopolato grazie all’imprenditore Gianluca Vacchi che tra Facebook e Istagram conta oltre un milione di fan. Vacchi ha tatuato la parola “resilienza” sul proprio corpo e ne ha fatto anche una filosofia di vita. Resilienza significato La resilenza indica la capacità di un corpo di resistere ad eventi che provocano uno choc e di riprendere la sua struttura iniziale. In ambito psicologico indica la capacità di un individuo di superare i momenti dolorosi dell’esistenza e di evolvere, nonostante le avversità.
La resilienz…

20 Lavori Più Pagati Senza Laurea

L'Università  è sopravvalutata? I 20 migliori lavori di pagamento senza laurea
"Devi studiare per ottenere un buon lavoro."
Quella era una frase che mio padre mi picchiava continuamente nella testa più di quanto Lars Ulrich potesse battere sulla sua grancassa. (Nel caso ci sia un gap generazionale, Lars è il batterista del gruppo rock Metallica).
Mentre sono grato di aver seguito il consiglio di mio padre e di aver ottenuto la mia laurea in finanza, un interessante articolo di WalletPop.com ha colto la mia curiosità. L'articolo aveva dato uno sguardo ad alcuni dei lavori più pagati che si potrebbero ottenere senza laurea.


Come evidenziato dal College Board in un recente sondaggio che illustra i cambiamenti nelle tasse scolastiche tra il 2008 e il 2018 e il 2018, le tasse scolastiche sono in costante ascesa. Negli ultimi 10 anni, il costo medio di un diploma privato di 4 anni è aumentato di oltre $ 7000 entro il 2019, forse rendendo l'idea di ottenere quella laure…