Passa ai contenuti principali

Economia Stagnante? Disoccupazione? Guerra contro la Francia

Alta disoccupazione? Economia stagnante? Basta sconfiggere la Francia

Come i leader italiani stanno sfruttando risentimenti, vecchi e nuovi, sull'immigrazione, l'arte e la besciamella.

Salsa bianca e migrazione , la forchetta e la Gioconda, un treno veloce e una moneta africana - i punti di contesa sono molti. Da quando è arrivato al potere otto mesi fa, il governo più imprevedibile e rissoso che l'Italia abbia mai conosciuto è riuscito a scegliere una lotta colossale con, sì, la Francia.

Giovedì il governo francese ha richiamato per "consultazioni" il suo ambasciatore in Italia. Matteo Salvini e Luigi Di Maio, entrambi vice primi ministri d'Italia, hanno dichiarato di aver dato il loro pieno sostegno ai Gilets Jaunes (Yellow Vests), che hanno protestato per tutta la Francia per settimane, facendo vibrare la presidenza di Emmanuel Macron. Poi, dopo aver incontrato alcuni rappresentanti del movimento alcuni giorni fa, Di Maio ha dichiarato che " sta nascendo una nuova Europa ". Il ministero degli esteri francese ha definito la dichiarazione ancora più "provocazione" e manipolazione per "obiettivi elettorali".

Il governo a due teste d'Italia - un'alleanza opportunistica tra la Lega di estrema destra di Salvini e il movimento populista anti-establishment Five Star di Di Maio - ha fatto uno sport per inseguire la Francia, in particolare il signor Macron.

Di Maio, in particolare, ha definito il rapporto apparentemente neocolonialista della Francia con i suoi ex territori in Africa, che presumibilmente impoverisce il continente e fa fuggire la sua gente - per l'Italia. Recentemente, in un popolare talk show televisivo, Alessandro Di Battista, un importante leader del Movimento a cinque stelle e teorico non ufficiale del gruppo, ha tirato fuori dalla tasca una copia di una banconota del franco CFA. Il CFA, che viene utilizzato in 14 stati africani, è ancorato all'euro e garantito dal tesoro francese contro le riserve estere di tali stati. Il signor Di Battista ha strappato il conto a parte con rabbia , incolpando la moneta per tenere giù l'Africa e sotto il giogo della Francia.


Le bandiere durante una manifestazione dei Gilet Gialli a dicembre a Ventimiglia, in Italia, vicino al confine francese. Credito Valery Hache / Agence France-Presse - Getty Images


Non ha menzionato le avventure dell'Italia in Africa nel XIX e nel XX secolo, quando si dice che le truppe italiane hanno stuprato, assassinato e gasato civili , bombardato la Croce Rossa e ridotto la fame di bambini detenuti. (Questi fatti sono ancora poco presenti nel curriculum storico delle scuole italiane). Né ha menzionato che molti richiedenti asilo che arrivano in Italia oggi provengono da Somalia, Eritrea ed Etiopia - un'area un tempo colonizzata in parte dall'Italia .

LEGGI ANCHE : Prestiti per auto - Migliori Prestiti Online

Questa inconsueta posizione anticoloniale può essere progettata per dare al governo italiano una patina di idealismo, ma rivela una comprensione confusa delle dinamiche politiche ed economiche africane. Una nuova unità chiamata " Task Force Cina " (Task Force Cina) è stata creata nel Ministero dello Sviluppo Economico, sotto il controllo di Di Maio: l'obiettivo è quello di aumentare gli scambi economici con la Cina e fermare la migrazione in Italia aiutando La Cina investe in Africa. Il governo italiano chiama sfruttamento della Francia in Africa sfruttamento, ma sembra pensare che la Cina non è un problema.

Questo tormentone francese è una nuova svolta in una vecchia storia di risentimento e rivalità: un miscuglio di sentimenti non elaborati che può scatenarsi altrettanto facilmente parlando delle invasioni napoleoniche o del famoso giocatore di calcio del calciatore Zinedine Zidane contro un giocatore italiano nella finale della Coppa del mondo del 2006. L'Italia ha vinto il campionato, ma con un soffio di illegittimità dopo che Zidane è stato eliminato dal gioco.

Per molto tempo, penso, alcuni italiani hanno sentito che il contributo del nostro Paese alla cultura francese non è stato riconosciuto. Ma ora, nelle mani di Salvini e Di Maio, questo sentimento sta raggiungendo nuove vette, sia in termini di convenienza politica che di meschinità.

Il museo del Louvre a Parigi, dove è esposta la Mona Lisa, si è preparato per commemorare più tardi quest'anno il 500 ° anniversario della morte di Leonardo da Vinci. Il dipinto divenne proprietà di Francesco I, re di Francia e di Leonardo ‘s patrono, dopo la morte di Leonardo in Francia nei primi anni del 16 ° secolo - un momento in cui il concetto di Italia come nazione era traballante al meglio. L'anno scorso, l'Italia ha promesso di contribuire alla mostra speciale prestando il maggiore del Louvre, pezzi sontuosi, ma il nuovo governo sta rimuginando su come rinunciare a quell'impegno .


Un mito popolare è riemerso su Twitter in questi giorni irritabili su come sia l'alta cucina sia le umili utensili furono introdotte alla corte francese da Caterina de 'Medici, dopo essere stata inviata da Firenze a Parigi per sposare Enrico II nel 1533. Cerca su Twitter per " mangiavate " ancora con le mani "(" Continueresti a mangiare con le mani ") e vedi. Catherine ha commesso un errore da principiante: si innamorò di suo marito anche se era stato preso da un'altra donna (Diane de Poitiers). Quando ero al liceo (a Firenze), la mia insegnante di storia si riferiva costantemente a lei come "la poverina" - la cosa povera - per essere stata due volte tradita dai francesi, per il suo amore e la sua competenza culinaria.

Gli storici del cibo possono avere seri motivi per discutere la parentela esatta della besciamella e della forchetta, ma molte ipotesi che guidano l'attuale revisionismo del governo sono senza dubbio sbagliate. Qualunque cosa pensi Mr. Di Battista delle politiche monetarie francesi in Africa, ad esempio, il maggior numero di migranti africani in Italia proviene dalla Nigeria , ex colonia britannica, e non da paesi francofoni.

Ma un governo populista di destra come l'Italia di oggi ha bisogno di un nemico per radunare il suo elettorato, in particolare in un momento di profonde difficoltà economiche. Meglio reindirizzare l'attenzione sull'immigrazione e sui francesi che affrontare l'alta disoccupazione e la stagnazione generale: l' Italia è entrata formalmente in recessione questo trimestre.

Certo, il signor Macron non ha aiutato le cose a malapena a comportarsi in modo diplomatico. Quando il sig. Salvini, anche ministro dell'Interno italiano, ha annunciato che le navi dei migranti non avrebbero più il permesso di attraccare nei porti italiani , il presidente francese ha definito la mossa " cinica e irresponsabile ". Anche se il confine francese con l'Italia è stato chiuso ai migranti e le autorità francesi li hanno respinti in Italia . È inoltre innegabile che i paesi dell'Europa meridionale come l'Italia sopportano una quota più pesante della crisi migratoria rispetto agli altri stati europei, in parte a causa del regolamento di Dublino, una legge europea molto criticata che richiede i paesi in cui i richiedenti asilo arrivano per esaminarli e prendersi cura di loro.

Eppure, quando il Parlamento europeo ha discusso delle riforme volte a diffondere in modo più uniforme l'onere dell'immigrazione tra i membri dell'Unione europea, la Lega non ha partecipato e i rappresentanti del Movimento a cinque stelle si sono astenuti dal voto. In una sessione finale dello scorso giugno, il regolamento di Dublino non è stato modificato, per mancanza di voti a favore della riforma.

Naturalmente non tutti gli italiani sono a bordo. Giovedì, dopo che la Francia ha richiamato il suo ambasciatore, Cuneo, una piccola città italiana vicino al confine francese, ha avuto qualcosa come il momento "marsigliese" nel film "Casablanca": Federico Borgna, il sindaco di sinistra, ha sventolato la bandiera francese da un balcone del municipio - un simbolo improbabile di dissenso in una disputa ancora più improbabile.

Migliori Conti Deposito - Comprare Immobili - 

Post popolari in questo blog

Resilienza: significato del Tatuaggio

Anche Gianluca Vacchi ha un tatuaggio con la scritta resilienza, ma cosa significa questa parola? La resilienza indica tutte quelle persone che, nonostante le avversità della vita, non si abbattono e si rialzano anche più forti di prima. Descrive tutte quelle persone che hanno un carattere forte e che sanno fare tesoro delle esperienze negative della vita e sfruttarle a proprio vantaggio. Descrive la capacità di evolvere anche grazie agli eventi negativi.
Il termine ha spopolato grazie all’imprenditore Gianluca Vacchi che tra Facebook e Istagram conta oltre un milione di fan. Vacchi ha tatuato la parola “resilienza” sul proprio corpo e ne ha fatto anche una filosofia di vita. Resilienza significato La resilenza indica la capacità di un corpo di resistere ad eventi che provocano uno choc e di riprendere la sua struttura iniziale. In ambito psicologico indica la capacità di un individuo di superare i momenti dolorosi dell’esistenza e di evolvere, nonostante le avversità.
La resilienz…

Septum piercing anello al naso: significato di una moda particolare

Si chiama septum piercing, il piercing al naso, quello che in lingua italiana si chiama anello al naso, tipico delle antiche popolazioni africane e australiane, è diventata una moda, vediamo insieme cosa significa di questo nuovo trend: l'anello al naso o septum piercing in voga specialmente tra le ragazze, ma non disdegnato dai ragazzi.

Septum piercing - anello al naso: cosa significa?
Qual'è il significato di un anello al naso? i significati del Septum o piercing al naso sono molteplici, uno per ogni cultura e uno per ogni periodo storico.
Oggi come oggi, portarlo in Italia significa solo un vezzo, una moda, niente di più, ma andiamo a vedere alcune cose che bisognerebbe sapere riguardo un anello al naso.

L'anello al naso è tipico dei bovini, serviva per prendere i bovini con una corda e condurli dove si voleva, da qui il detto "prendere per il naso", cioè portare a spasso, come si dice a Roma, che nella lingua italiana potremmo dire "prendere in giro"…

20 Lavori Più Pagati Senza Laurea

L'Università  è sopravvalutata? I 20 migliori lavori di pagamento senza laurea
"Devi studiare per ottenere un buon lavoro."
Quella era una frase che mio padre mi picchiava continuamente nella testa più di quanto Lars Ulrich potesse battere sulla sua grancassa. (Nel caso ci sia un gap generazionale, Lars è il batterista del gruppo rock Metallica).
Mentre sono grato di aver seguito il consiglio di mio padre e di aver ottenuto la mia laurea in finanza, un interessante articolo di WalletPop.com ha colto la mia curiosità. L'articolo aveva dato uno sguardo ad alcuni dei lavori più pagati che si potrebbero ottenere senza laurea.


Come evidenziato dal College Board in un recente sondaggio che illustra i cambiamenti nelle tasse scolastiche tra il 2008 e il 2018 e il 2018, le tasse scolastiche sono in costante ascesa. Negli ultimi 10 anni, il costo medio di un diploma privato di 4 anni è aumentato di oltre $ 7000 entro il 2019, forse rendendo l'idea di ottenere quella laure…

Come "Donna che Urla ad un Gatto" è diventato il Meme più Popolare del 2019

Il 2019 ha prodotto diverse tendenze popolari su Internet e meme virali, tra cui "donna che urla a un gatto", che utilizza foto affiancate di una donna che urla e un gatto bianco arrabbiato seduto a un tavolo.
Il gatto nella foto si chiama Smudge, ed è abituato a sedersi a tavola, ha detto a Business Insider la sua proprietaria, Miranda Stillabower. È apparso per la prima volta su Tumblr nel 2018.
La donna nella foto - Taylor Armstrong, ex star di "Real Housewives of Beverly Hills" - ha detto a Business Insider che la sua schermata proveniva da un momento particolarmente emotivo e stressante ma che ora poteva guardare indietro e "ridere delle cose ed essere spensierato. "
Anche se nessuna delle immagini è stata pubblicata online quest'anno, il composito delle due foto è esploso quest'anno dopo che qualcuno le ha postate insieme su Twitter a maggio.
Visita l'homepage di Business Insider per altre storie .
Non c'è motivo per cui tu sappia d…

Buoni Fruttiferi Postali 2020 Interessi Rendimenti Consigli Opinioni

I Buoni Fruttiferi Postali 2020 (BFP) sono da sempre uno degliinvestimenti più sicuri per gli italiani. Quali interessi danno oggi? Conviene investire soldi nei Buoni Postali in questo 2020?

In un periodo di crescente sfiducia da parte del risparmiatore, clima dovuto ai recenti scandali pompati anche dalla stampa e dall'opinione pubblica che hanno coinvolto Banche conosciute a livello nazionale ( anche perchè una di loro interessava un importante membro del Governo), nonchè alla nuova normativa in vigore dal Gennaio 2016 che prevede il Bail In, cioè il prelievo forzoso dai conti correnti superiori a 100 mila euro di importo in caso di fallimento di una banca, i clienti di molte banche stanno seriamente pensando di spostare l'eccedenza dei 100 mila euro verso risparmi garantiti dallo Stato, cioé Buoni Postali e libretti postali.

Purtroppo come tutti sanno i gli interessi dei Buoni Fruttiferi Postali non sono molto alti in questo periodo anzi, possiamo dire tranquillamente che h…