Meghan vuole distruggere la Monarchia Inglese

Come ha appreso Meghan, la monarchia è ancora costruita su antiche tradizioni, ascendenza e casta e lei vorrebbe distruggerla con le sue accuse ( tutte da provare ) 
Il trattamento riservato alla duchessa da parte della famiglia reale è, in sostanza, un segno dell'incapacità della Gran Bretagna di entrare nel mondo moderno

Voleva sapere quanto sarebbe scura la sua pelle. Un bambino non ancora nato in procinto di entrare nella famiglia reale britannica era già considerato una potenziale preoccupazione e persino una responsabilità perché una delle sue nonne era afroamericana e la "macchia" che poteva lasciare sulla sua pelle e sulla loro reputazione doveva essere considerata, e preparato per. Queste sono tra le molte rivelazioni scioccanti dell'intervista sbalorditiva di Meghan e del principe Harry con Oprah Winfrey.


Non sono del tutto sorpreso che un membro della famiglia reale abbia espresso preoccupazione per l'impatto "reputazionale" di avere un bambino dalla pelle scura in mezzo a loro, considerando la lunga storia di esclusione di chiunque sia cattolico romano, non aristocratico o disabile dal loro mondo rarefatto . Tuttavia, per aggiungere a quel senso di rifiuto, ad Archie non è stato dato né un titolo né una garanzia.

Il comportamento nei confronti di Meghan mostra che la Gran Bretagna non ha imparato nulla dal trattamento della principessa Diana


Meghan vuole distruggere la Monarchia Inglese

Meghan vuole distruggere la Monarchia Inglese

Meghan accusa i reali di razzismo - Meghan si paragona a Diana Spencer -

L'intensità di questo dramma reale è sorprendente considerando i giorni felici intorno al periodo del fidanzamento e del matrimonio di Harry e Meghan solo tre anni fa. In effetti, quando Meghan Markle è stata legata per la prima volta ad Harry, assomigliava molto alla sua futura cognata, Kate Middleton - e io, come molte persone, non sapevo affatto che Meghan avesse un'ascendenza nera. I capelli lisci come il poker, la pelle pallida, la montatura sottile e lo stile costoso facevano sembrare Meghan solo un'altra sposa reale europea dal cast centrale. Ma poi i titoli dei tabloid che gridavano "direttamente da Compton" e analizzando l '"ascendenza schiava" di sua madre hanno messo in chiaro che non sarebbe stata trattata come tale. Il minimo suggerimento di geni neri che entrano nel flusso sanguigno della dinastia Saxe-Coburg-Windsor ha fatto sì che questo piccolo paese già fragile iniziasse a fare a pezzi.

Meghan è diventata il fantasma al tavolo, un promemoria sgradito dell'incapacità di questo paese di avanzare in un mondo moderno in cui le donne hanno le loro opinioni e desideri, dove il vecchio sistema delle caste è smantellato, dove le " piccanine " del rozzo la fantasia rappresenta il nostro Paese all'estero.


È doloroso per me, come repubblicano, dover fare un passo avanti in difesa di qualsiasi membro della famiglia reale, ma mi sento come se Meghan, la duchessa del Sussex, stia ricevendo l'ira destinata a un bersaglio molto più ampio di giovani donne nere che hanno hanno fatto irruzione in istituzioni precedentemente chiuse. Ho perso il conto delle volte in cui mi è stato detto che dovevo essere stato accettato a Oxford a causa della discriminazione positiva (come se l'università adottasse mai una tale politica, come mostra il suo record di ammissioni tristemente indifferente ).


Mi è stato detto che sono stato pubblicato solo perché ero “esotico”; e che ogni premio che ho ricevuto è un segno di "risveglio" o discernimento decrescente tra i giudici. Tutti questi commenti sprezzanti rivelano chiaramente più insicurezze e risentimenti di coloro che li creano rispetto a qualsiasi altra cosa su di me, ma mi fanno capire perché Meghan vorrebbe ritirarsi da un ambiente così tossico.


Il rumore recentemente contro la "cultura dell'annullamento" chiaramente non si estende al tentativo di proteggere le donne di colore da attacchi coordinati e implacabili al loro aspetto, abilità o motivazioni. L'istinto di retroguardia di proteggere il privilegio e l'esclusione su tutto il resto è chiaramente difficile da superare.


È facile per me e per gli altri adottare una posizione di silenzio difensivo, senza mai parlare del prezzo di vivere, studiare e lavorare in ambienti in cui siamo gli unici. Come insider, nel momento in cui parli sei etichettato come ingrato, connivente, cattivo o semplicemente indegno.


Vedo gli attacchi regolari, quasi selvaggi a Meghan da parte di personaggi dei media come Piers Morgan e altri e mi chiedo cosa farebbe con quella rabbia in altre situazioni - per esempio, se insegnasse a studenti diversi e supponenti in un'università, o lavorasse in un ospedale cittadino. La sua rabbia è così sproporzionata che molte persone si ranniccherebbero se dovessero confrontarsi con essa. Altre figure dei media sembrano liquidare i commenti sul tono della pelle come " razzismo casuale ", come se fosse accettabile.


Ricordo come ho imparato fin dalla tenera età a mordermi la lingua, a ridere a disagio, a ignorare il razzismo “occasionale” in situazioni particolari, e poi a sfogarmi con amici che avevano vissuto cose simili.


La conversazione tra Meghan e Oprah è affascinante per il modo franco con cui parlano; un vasto pubblico globale guarda due donne di colore discutere le esperienze oltraggiose di una di loro e ascoltare tutti i dettagli cruenti e soppressi per la prima volta. Oprah sussulta mentre sente cosa hanno dovuto sopportare Meghan e Harry.


Un'antica istituzione britannica addomesticata da un livello di controllo pubblico senza precedenti da parte di due donne di colore di fama mondiale. Non mi sarei mai aspettato di vederlo, il silenziato diventava il silenziatore.


Si discute su chi o cosa sia Meghan, se è una "donna nera" o no, se sta affrontando il razzismo o meno. Comunque, la verità è che il sangue e tutto il significato che la parola porta è ancora molto importante in Gran Bretagna e oltre. Il tuo aspetto, i tuoi genitori, ti fa appartenere da qualche parte se sei fortunato, o affronta il rifiuto se non lo sei.


L'allevamento, l'ascendenza, la casta sono gli elementi costitutivi della monarchia e dell'aristocrazia e ancora determinano chi crediamo sia superiore e inferiore. Ho paura di pensare a cosa sarebbe successo a Meghan se avesse avuto l'ardire di sposare l'erede piuttosto che il ricambio.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

2 Pensionati italiani tra le vittime a Tenerife (Spagna) della palazzina crollata

2 pensionati italiani sono morti a Tenerife per il crollo di una palazzina, un terzo italiano di 28 anni è ferito ma non è grave, queste le...