2 giu 2018

Filled Under: ,

L'Europa Non Dovrebbe Esprimere Giudizi sull'Italia?

In Italia, non sembra una cosa buona quando qualcuno si preoccupa per loro - specialmente i tedeschi. Ma l'interferenza deve essere possibile in un continente coalescente.

Dovresti essere preoccupato per l' Italia ? Sì, devi. Il mondo lo sa, anche gli italiani lo sanno, ma chi non è italiano e mette le sue preoccupazioni in parole, prenderà sicuramente un violento schiaffo verbale da Matteo Salvini, il capo della Lega. E non solo da lui.
Qualsiasi commento sulla situazione attuale in Italia è marchiato lì come interferenza negli affari interni. Non importa chi sta parlando, giornalisti o commissari, non importa quello che dici, amichevole o ostile, sobrio o aggressivo. Una parola dall'esterno, una tempesta di indignazione si scatena in Italia.

L'Europa Non Dovrebbe Esprimere Giudizi sull'Italia?



Come commissario europeo Günther Oettinger ha recentemente dichiarato che la reazione dei mercati "per gli elettori, ma è un segnale possibile, non populisti di sinistra e scegliere il giusto", la citazione è stato revocato su praticamente tutte le prime pagine dei giornali italiani, a Accelerazione dell'adulterazione: "I mercati insegneranno agli italiani come scegliere!" Il commissario, l'aggiunta era sempre, a proposito: essere un tedesco , un tedesco. Quando le feroci critiche all'Italia venivano fatte in singoli titoli dei media tedeschi , il quotidiano Corriere della Sera , che è generalmente considerato come rispettabile, scriveva di una volgare campagna mediatica tedesca.
Quindi, gli stranieri dovrebbero stare zitti! Questo è particolarmente vero per i tedeschi.

Ma è corretto?

Certo che no. I problemi dell'Italia sono problemi dell'Unione Europea. Se l'Italia lascia l'Eurozona o si precipita in una bancarotta statale, questo avrà probabilmente gravi conseguenze per tutti gli altri Stati membri dell'UE. Per inserirlo in un'immagine: se brucia nella stanza di un appartamento condiviso, ci si aspetterebbe che i compagni di stanza urlino "fuoco". Sarebbe piuttosto il senso della comunità , ma probabilmente anche nel senso di tale residente stanza che potrebbe non notare il pericolo perché sta dormendo il sonno dei benpensanti.

È un paradosso. Chiunque gridi "Fuoco" ora combatte ancora di più il fuoco. In ogni caso, questo è il ragionamento di coloro che consigliano il silenzio in questa materia. Poiché ogni parola è sbagliata, nessuna parola può essere pronunciata.

Sarebbe accettabile, ma poi dovremmo smettere di parlare di un pubblico europeo. Ogni nazione parlava a se stessa, discutendo, lacerando o riconciliando. A seconda Ma una conversazione tra le nazioni sarebbe indesiderabile, quasi impossibile.



I confini all'interno dell'Europa potrebbero essere caduti, mentalmente non hanno superato le nazioni europee. Questo diventa particolarmente visibile in tempi di crisi .
Nelle menti di molti europei, l'UE non sembra esistere allora.

Clicca qui per vedere questo contenuto.
L'UE è basata su stati nazionali. Ogni nazione ha le sue sensibilità, che sono spiegate in buona misura nella loro storia. Ciò può essere lamentato, ma non semplicemente eliminato dal mondo. Tutti dovrebbero tenerne conto, ma ciò non significa che siano condannati al silenzio.
Se si riconosce un pericolo all'altro, che è una minaccia per tutti, allora dovrebbe essere chiaramente indicato.

Dopotutto, non è un compito facile maledire gli altri come membri di una nazione, e sembra che venga premiato sui social media. Più gli attacchi, più clic e, presumibilmente, più piamente, più voti.

No, gli europei devono ora parlare pubblicamente dell'Italia, inclusi i tedeschi. Passionale, che non deve essere confuso con l'eccitazione. Forse tutti dovrebbero fare un respiro veloce e pensare prima di commentare; allora qualcosa di più prezioso sarebbe venuto alle sue labbra che è più di un grido di rabbia, uno sfogo di rabbia, un allontanamento.
Forse allora sentiresti anche qualcosa di ragionevole, con il tedesco e gli italiani potrebbero fare qualcosa. Qualcosa che spinge in avanti l'Europa.

0 commenti:

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.